Dal +250% dei baozi, fino al +400% di crescita nel 2018 per bao e ravioli. Spopolano i nuovi ristoranti per far provare questi food concept a domicilio. Il trend parte da Milano.

Just Eat, app leader per ordinare online pranzo e cena a domicilio in tutta Italia e nel mondo, lancia il nuovo trend 2019, portando per prima sulla piattaforma la cucina Bao&Ravioli. Anticipatore di nuove tendenze, Just Eat conferma la capacità di scoprire quelli che saranno i cibi del futuro e di portarli per primo nelle case degli Italiani grazie al food delivery. Bao (e baozi) e ravioli si preparano a conquistare l’Italia grazie a nuovi ristoranti dedicati a questo food concept che viene dal lontano Oriente.

L’importanza gastronomica del mondo orientale è un dato considerevole, basti pensare che solo nell’ultimo anno i ristoranti cinesi che fanno anche food delivery sono cresciuti di oltre il +40%, attestando un’autentica new wave di questa cucina nelle preparazioni e ricette tradizionali, realizzate da chef ed esperti che riproducono fedelmente piatti e ricette, raccontando sapori diversi dai nostri, e rispettosi di stagionalità e regionalità. Fra i nuovi locali c’è una buona presenza anche di quelli esclusivamente dedicati alla delivery e anche di concept food, che presentano poche, ma selezionate proposte in termini di piatti. Questa situazione è rappresentativa dell’importanza che il food delivery assume, per leggere le tendenze, interpretare e tradurle in disponibilità di consegna a domicilio.

Secondo l’ultimo Osservatorio di Just Eat, che analizza ogni anno le tendenze del cibo a domicilio in Italia, dopo un lungo periodo in cui il re è stato (ed è ancora) il pokè, con quel suo guizzo hawaiano, si fanno strada il Bao, con le sue varianti e i famosi ravioli cinesi. Le più recenti evidenze attestano un incremento vertiginoso di questi piatti a domicilio, con un +400% per il Bao nel 2018 e del +60% nei soli primi tre mesi del 2019. Questi paninetti si distinguono per la morbidezza dell’impasto e per il caratteristico gusto leggermente dolce, mentre il ripieno preferito nella delivery è il classico con sfilaccetti di manzo e salse. Il ripieno all’anatra è il più in crescita, ma vanno forte anche quelli totally veg, quelli dolci o quelli alla griglia, come quelli a forma di maialino dolci-salati di Kung Fu Bao, ristorante interamente dedicato a questa cucina.
I baozi, con la loro chiusura a fiore e il loro sapore unico, nel 2018 sono cresciuti del +350% e nell’ultimo periodo del +250%. Piacciono agli italiani, in ordine dai più ordinati, al vapore, con ripieno di carne, brasati, dolci, con pollo, veggie e anche fritti!
I ravioli sono invece da sempre il piatto più conosciuto se si parla di cucina cinese, e la loro notorietà a tavola li porta a una crescita nel 2018 del +450% e alla nascita, a Milano, di raviolerie dedicate, come Olo Olo ravioleria e Ravioleria Hui Hui. I più ordinati sono quelli alla griglia, seguiti da quelli al vapore, entrambi di carne. Sono poi amati anche in versione con gamberi, alla piastra, con verdure al vapore e anche in mix con pollo e curry, con cavolo cinese, con funghi, con spinaci, con pesce bianco, con ripieno di edamame, fritti e anche in brodo.

E infine ci sono anche i Dim Sum, ravioli forse all’apparenza, ma da non confondere con essi! Questi bocconcini cotti al vapore, ma anche fritti e in tante varietà! In Oriente sono amatissimi come street food e non solo e anche qui in Italia vanno forte e a domicilio crescono del +175%. Qui i preferiti sono alla griglia, con carne, seguiti dalle versioni con gamberi e verdura, e le due proposte di Ghe Sem, food concept milanese che crea dim sum dalla tipica forma e consistenza dei dumpling cinesi, con ripieni di ricette della tradizione italiana, e nascono così il gusto piemontese (carne di fassona, pomodoro, scalogno e cipolla caramellata) e quello alla Norma (pomodoro, melanzane e ricotta salata), sono molto apprezzate e richieste.

Apripista delle novità e quindi divulgatrice della moda che incorona bao e baozi è la città di Milano, che vive in zona Paolo Sarpi, di una vivace concentrazione di autentiche botteghe che sfornano ricette e proposte culinarie disponibili anche a domicilio, tramite la delivery. In tutta la città spopolano locali che offrono le nuove specialità orientali e sono partner di Just Eat, come Maoji Street Food e Maoji Mini, che ripropongono il vero street food cinese, Bao House, Ama Dim Sum, Asian Flavour – Ramen & Dim Sum, Kung Fu Bao, con la sua varietà di ravioli e bao anche dolci, Fan Wu, The Dumplings, Duo Mi, Lo’s, Ristorante Fortuna, Mao Hunan, MG Foodie, Wok on the go, Wok of Milan e Ghe Sem.

E nelle altre città? Anche se il trend parte da Milano, tra le città che già dimostrano un amore per i baozi, troviamo Torino e Bologna, per i bao Roma e Genova.