Assica, Associazione Industriali delle Carni e dei Salumi, sarà presente a TUTTOFOOD, l’esposizione biennale dedicata all’alimentare, in scena a Milano dal 6 al 9 maggio, con un proprio stand istituzionale (M40-M42 – Padiglione 6) e con un fitto programma di incontri aperti al pubblico dedicati alle aziende e agli operatori del settore.

“Siamo orgogliosi anche quest’anno di essere presenti a TUTTOFOOD, fiera per noi di importanza fondamentale per il settore dell’alimentare. TUTTOFOOD è molto di più di una manifestazione fieristica. E’ una vetrina sul mondo che ci guarda e che apprezza il made in Italy alimentare. I nostri dati export, 1,5 miliardi di euro nel 2018, confermano del resto che i nostri prodotti sono sempre più richiesti oltre confine” ha affermato Davide Calderone, Direttore di ASSICA.

Per l’Associazione confindustriale questa è anche l’occasione per fare in punto con gli addetti ai lavori su temi attuali e di interesse per il mondo della salumeria italiana quali l’export, l’etichettatura, la comunicazione, etc. Si parte il 6 maggio alle 15.00, con la presentazione del libro di Andrea Bertaglio, “In difesa della carne”. Un libro dove l’autore racconta il punto di vista di allevatori, produttori e di chi segue una dieta onnivora ribaltando stereotipi e luoghi comuni e dimostrando che il mondo dell’allevamento non è affatto così eco-insostenibile come lo si vorrebbe dipingere. Si prosegue alle 16.00 con la presentazione del Manifesto dell’Istituto Valorizzazione Salumi Italiani: una carta che enuncia principi, valori e caratteristiche che fungono da linea guida per le aziende che decidono di aderirvi e sottoscriverlo. Il Manifesto rappresenta il primo progetto nato per un intero settore, che affronta i temi della responsabilità sociale d’impresa, della sostenibilità e dell’innovazione, con l’obiettivo di innalzare ancora una volta la qualità delle produzioni made in Italy.

Il 7 maggio alle 11.00, è la volta dell’incontro dal titolo “Informazione al consumatore: etichettatura, novità e nuove proposte di legge. Focus sulla normativa vigente” che mira a fare il punto sullo stato dell’arte, con approfondimenti e riferimenti specifici ai prodotti di salumeria.

Giornata interamente dedicata al tema dell’export quella dell’8 maggio. Alle 11.00, il workshop “L’autorizzazione AEO (Authorized Economic Operator): perché e come ottenerla?” spiegherà il percorso di autorizzazione AEO che costituisce, spesso, una delle maggiori motivazioni per rinunciare alla richiesta perché viene percepito come troppo impegnativo ma, in realtà, è meno invasivo di molti altri processi collegati ad altre autorizzazioni rilasciate dalla Pubblica Amministrazione. Si prosegue alle 14.00 con “Esportare i salumi e la carne fresca in Giappone: nuove opportunità per le imprese derivanti dall’Accordo di Partenariato Economico” un focus tecnico sul Giappone, tema di estrema attualità visto anche il recente accordo del 1° febbraio (l’Economic Partnership Agreement-EPA) tra l’Unione Europea e il Giappone.