Focus su tracciabilità e innovazione e necessità di fare sistema con altri Consorzi italiani per il futuro dei prodotti DOP e IGP: questo il senso della collaborazione che vede il Consorzio di Tutela della Pasta di Gragnano IGP co-protagonista della “cucina di sapori” organizzata dal Consorzio della Mozzarella di Bufala Campana DOP e dal Consorzio del Grana Padano DOP a Tuttofood (Milano, 6-9 maggio).

Un matrimonio del gusto che vede la pasta al centro, perché il prodotto ideale per unire tanti ingredienti, a cui collaborano anche altri Consorzi eccellenti italiani, quali Consorzio Ricotta di Bufala Campana DOP e Prosecco DOC.

Officiante, in due momenti di degustazione imperdibili, lo chef Danilo Angè, protagonista dell’alta ristorazione milanese e volto noto per programmi televisivi come “La Vecchia Fattoria”, “Verdemattina”, “La prova del cuoco” “Uno Mattina”.

Il 7 e 8 maggio, alle ore 13.00 lo vedremo impegnato nella Hall 10, stand M28 L26, a creare un menu ideato per esaltare gli abbinamenti tra la Pasta di Gragnano IGP e i formaggi DOP dei Consorzi: un viaggio tra i sapori del Nord e del Sud in grado di spiegare meglio di tante parole perché al piccolo comune napoletano di Gragnano arrida oggi fama mondiale.

“Qui e solo qui, ormai da 4 secoli, si produce pasta con la stessa ricetta: semola di grano duro, acqua che proviene dalle sorgenti dei monti Lattari e il peculiare microclima di questo altopiano della penisola Sorrentina”, afferma Aurora Casillo, recentemente eletta Presidente del Consorzio di Tutela della Pasta di Gragnano IGP. “Una tradizione di cui oggi il Consorzio di Tutela è più che mai garante, insieme alle 14 aziende che ne fanno parte. In quest’ottica ben si inserisce la collaborazione con altri Consorzi rappresentativi di eccellenze che, come la nostra, non hanno eguali nel mondo”.